Visita anche il sito PERLITECH® Visita anche il sito PERLITE
Cocco

Cocco

La fibra di cocco e il midollo di cocco possono essere impiegati sia come ammendante nei terreni che come substrato di coltivazione in diversi settori quali florovivaistico e nel campo orticolo.

Il cocco è un materiale organico, leggero, con alto potere drenante e una buona ritenzione idrica.

Essendo un prodotto molto “spugnoso”, le radici delle piante riescono ad assorbire più l’acqua ottenendo un ottima radicazione nei substrati di coltivazione e una buona ossigenazione dell’apparato radicale durante tutto il ciclo vitale. La composizione porosa della fibra di cocco gli permette di assorbire l’acqua fino a 8 volte il suo volume a secco, l’acqua trattenuta viene facilmente resa disponibile per l’assorbimento da parte della coltura.

Un’altra caratteristica importante della fibra di cocco è la resistenza alla decomposizione e la stabilità della sua struttura nel tempo. La fibra di cocco ha un pH neutro, intono al 6, questo permette di utilizzare il substrato a base di cocco limitando l’utilizzo correttivi o regolatori del pH .

Il suo impiego è indicato nella realizzazione di substrati colturali grazie...

  Continua a leggere...

La fibra di cocco e il midollo di cocco possono essere impiegati sia come ammendante nei terreni che come substrato di coltivazione in diversi settori quali florovivaistico e nel campo orticolo.

Il cocco è un materiale organico, leggero, con alto potere drenante e una buona ritenzione idrica.

Essendo un prodotto molto “spugnoso”, le radici delle piante riescono ad assorbire più l’acqua ottenendo un ottima radicazione nei substrati di coltivazione e una buona ossigenazione dell’apparato radicale durante tutto il ciclo vitale. La composizione porosa della fibra di cocco gli permette di assorbire l’acqua fino a 8 volte il suo volume a secco, l’acqua trattenuta viene facilmente resa disponibile per l’assorbimento da parte della coltura.

Un’altra caratteristica importante della fibra di cocco è la resistenza alla decomposizione e la stabilità della sua struttura nel tempo. La fibra di cocco ha un pH neutro, intono al 6, questo permette di utilizzare il substrato a base di cocco limitando l’utilizzo correttivi o regolatori del pH .

Il suo impiego è indicato nella realizzazione di substrati colturali grazie ad una corretta areazione degli stessi, particolarmente indicato per culture di media e lunga durata, quali ciclamino, Petunia Axillaris, viole, primule, arbusti in generale.

Il midollo di cocco, a differenza della fibra di cocco, ha un minor contenuto in sostanza organica, rapporto C/N (rapporto carbonio azoto) inferiore e buon potere tampone. Nella realizzazione di substrati può essere utilizzato da solo o in miscela per terricci da semina, per propagazione, per piante in vaso e colture fuori suolo orticole e floricole.

Oltre alla fibra di cocco e al midollo di cocco è possibile trovarlo in un altro formato: in chips. Il cocco in chips è particolarmente utilizzato per substrati che hanno l’esigenza di trattenere una quantità d’acqua inferiore ed aumentare l‘areazione rispetto all'utilizzo della sola fibra di cocco.

Il substrato a base di fibra di cocco e di midollo viene impiegato anche in miscela con inerti perché risulta essere un ottimo compromesso nelle coltivazioni fuori suolo per sostituire in parte la funzione della torba.

Attualmente, l’utilizzo del cocco per la preparazione dei terricci è usato in basse percentuali.

Le materie prime utilizzate da Perlite Italiana per realizzazione dei suoi prodotti sono:

  • • 95% midollo e 5% fibra<
  • • 30% fibra in chips e 70% in midollo

  Riduci contenuto
Perlite Italiana S.r.l.
Tutti i contenuti di questo sito sono registrati


Alzaia Trento, 7 | 20094 Corsico (Milano) | tel. 0039 02 4407041 | C.F./P.I. 01751120153
info.com@perlite.it | www.perlite.it | Cookie policy | Privacy policy